Le migliori colle di montaggio per i pannelli decorativi

Le migliori colle di montaggio per i pannelli decorativi

Una delle domande più ricorrenti degli utenti del nostro sito riguarda l’incollaggio dei pannelli decorativi sui muri e sulle pareti. Essendo i nostri prodotti molto adatti al fai da te, ogni utente che vuole acquistare pannelli decorativi ci chiede quale sia il corretto metodo di applicazione.

Abbiamo selezionato per questo una serie di informazioni relative ai collanti adatti per ogni tipologia di pannelli in vendita sul nostro store.

Per le applicazioni da interno le colle più pratiche, che consentono un metodo di applicazione veloce e molto efficace, soprattutto per persone meno esperte, sono le classiche colle di montaggio a cartucce di ottima qualità che menzioniamo nei seguenti link:

https://www.pattex.it/fai-da-te/adesivi/millechiodi/power_fix.html

http://www.saratoga.it/it/prodotto/1/57-adesivi-di-montaggio/382-la-colla-americana/

https://www.bostik.it/prodotti-professionali/poly-max/poly-max-high-tack-express?utm_source=standard&utm_medium=banner%20laterale&utm_campaign=laterale%20high%20tack%20express

http://www.soudal.eu/soudalweb/productDetail.aspx?w=248&p=313&ID=2092

Questi collanti sono ad alta efficienza e sono ottimi per incollare i nostri pannelli 3d in pvc, i pannelli decorativi in fibra di bambù e tutti i pannelli termoisolanti finto mattone ricostruito in eps resinato e finta pietra. Nel caso invece si vogliano installare i pannelli termoisolanti sui muri esterni di un edificio oppure su un muro di cinta, allora sono più indicate le colle cementizie della Mapei e della Kerakoll specifiche per pannelli termoisolanti in polistirolo resinato come indicato nei link sottostanti:

https://www.mapei.com/it/it/prodotti-e-soluzioni/prodotti/dettaglio/mapetherm-ar1-gg

http://products.kerakoll.com/catalogo_dett.asp?idp=2864

I vantaggi dell’utilizzo di collanti professionali, sta sia nei ridotti tempi di montaggio che nella lunga efficienza e resistenza nel tempo. Sconsigliamo vivamente l’utilizzo di collanti scadenti o sottomarche dalle dubbie prestazioni, specialmente in presenza di muri umidi e pareti che non hanno un buono stato di conservazione. Agendo invece con delle buone resine cementizie come quelle che abbiamo menzionato, anche in presenza di piccole imperfezioni dei muri e quando gli stessi non sono perfettamente a piombo, è possibile portare un nuovo squadro preciso bilanciando la quantità di colla sul dorso di ogni pannello. L’applicazione delle colle cementizie sul retro dei nostri pannelli termoisolanti è molto semplice ed è facilitata dalle scanalature sul dorso. In ogni caso l’utensile migliore per la posa della colla sul retro dei pannelli è la spatola dentata americana, che consente una distribuzione omogenea e crea delle scanalature uniformi che facilitano la presa del pannello sulla parete garantendo una adesione a regola d’arte.

Molto spesso ci chiedono anche se i nostri pannelli in eps sono adatti per rivestire delle pareti già esistenti in legno; niente di più semplice per le elevate performance del polistirolo resinato, la semi rigidità conferitagli dalla alta densità di circa 30 kg/m3 e dalla resinatura superficiale acrilica con aggiunta di polveri minerali, li rendono idonei ad isolare e ricondizionare qualsiasi tipo di parete, sia essa in legno, in cartongesso, in mattoni, in calcestruzzo o in materiali compositi.

Che tipologia di pannelli usare invece per rivestire delle pareti curve?

Senza dubbio i pannelli in pvc finta pietra e finto mattone, leggeri, flessibili e resistenti.

I pannelli decorativi in pvc non sono adatti da soli all’isolamento termico, ma possono essere usati per seguire il profilo di una parete curva all’interno di abitazioni, uffici e negozi; hanno un notevole impatto visivo e rappresentano una soluzione economica e veloce per riqualificare pareti rovinate, oltretutto sono lavabili e molto più resistenti di qualsiasi tipo di carta da parati. Infatti le pareti decorate con i pannelli in pvc possono essere pulite tranquillamente con un panno umido, anche usando dei detergenti a ph neutro non aggressivi.

Quale tipologia di pannelli può essere messa dietro o vicino alle fonti di calore?

Molto spesso anche questa è una delle domande ricorrenti che ci fanno. Giustamente prima di comprare un pannello decorativo è corretto sapere se questi abbiano dei limiti di installazione e la paura che si possano rovinare è più che lecita. Ebbene per quanto riguarda i pannelli in pvc possono essere messi anche a distanze abbastanza ravvicinate delle fonti di calore, sono infatti autoestinguenti e resistono alla deformazione fino a 60°. La condizione è ancora migliore nel caso di pannelli decorativi in fibra di bambù, fibra naturale al 100% autoestinguente e resistenti alla deformazione fino ad oltre 70°. Andando su con la categoria e con il prezzo aumentano anche le prestazioni, i pannelli termoisolanti in eps resinato infatti sono autoestinguenti ed hanno una temperatura d’esercizio che va dai – 40° ai + 80° .

Quindi abbiamo risposto alla domanda di molti utenti, tutte le tipologie di pannelli decorativi che trattiamo possono messe nelle vicinanze di fonti di calore, facendo attenzione a scegliere la tipologia più idonea a seconda delle esigenze.

Commenti

Lascia un commento